Thursday, April 19, 2012

Voices of Spring


Voices of Spring a video by Luigi FDV on Flickr.

Via Flickr:
"Frühlingsstimmen" ("Voices of Spring") op. 410 is a waltz by Johann Strauss II that was written in 1882. The work was intended as a waltz with a solo voice accompaniment (as opposed to a choral waltz) of whom the famous coloratura soprano Bertha Schwarz (stage name Bianca Bianchi) was to sing the waltz at a grand matinée charity performance at the Theater an der Wien in aid of the "Emperor Franz Josef and Empress Elisabeth Foundation for Indigent Austro-Hungarian subjects in Leipzig".
Bianca Bianchi was then a famous member of the Vienna Court Opera Theatre and Strauss was sufficiently inspired to compose a new work for the acclaimed singer as well as to write a waltz for solo voice. The result was his world-renowned "Frühlingsstimmen" waltz which glorified spring and remained one of the classical repertoire's most famous waltzes.
The waltz makes a grand entry in the key of B♭ major with loud chords preceded with the waltz's three beats to the bar ushering the first waltz's gentle and swirling melody. The second waltz section invokes the joys of spring with the flute imitating birdsong and a pastoral scene. The plaintive and dramatic third section in F minor probably suggests spring showers whereas the fourth section that follows breaks out from the pensive mood with another cheerful melody in A♭ major. Without a coda, the familiar first waltz melody makes a grand entrance before its breathless finish, strong chords and the usual timpani drumroll and warm brass flourish.

Frühlingsstimmen (Voci di Primavera) op.410, è un valzer di Johann Strauß jr.
Nell'Inverno del 1882-83 Johann Strauß fu invitato a comporre un valzer vocale per il celebre soprano austriaco Bianca Bianchi (il cui vero nome era Bertha Schwarz), al tempo un acclamato membro del "Wiener Hopfoperntheater" (Teatro dell'opera reale di Vienna).Il valzer fu eseguito per la prima volta il 1° marzo 1883 ad un concerto di beneficenza per la fondazione degli indigenti dell'Impero Austro-Ungarico fondata dall'imperatore Francesco Giuseppe e dall'imperatrice Elisabetta.
Strauß, dopo il successo che aveva ottenuto con i suoi valzer corali, fu felice di scrivere un brano per sola voce e il librettista Richard Genèe, che aveva già collaborato con il compositore nell'operetta "Eine nacht in Venedig" (Una notte a Venezia) del 1883, scrisse anche il testo per il nuovo valzer.
L'Autunno del 1882 vide Strauß impegnato a Budapest, città "sorella" di Vienna sulle rive del Danubio, per la prima rappresentazione dell'operetta "Der lustige Krieg" (La bella Guerra; 1881). In questo viaggio, Johann, fu accompagnato per la prima volta da Adele Deutsch, una giovane vedova che più tardi sarebbe diventata la sua terza moglie. Durante lo svolgimento di una delle serate in onore della visita del musicista viennese, fu Strauss stesso ad esibirsi al pianoforte con un altro degli ospiti della serata: Franz Liszt.I due compositori si conoscevano già molto bene da almeno 30 anni (Strauß aveva dedicato il suo valzer "Abschieds-Rufe" op.179 a Liszt nel gennaio del 1856) e si incontrarono in numerose altre occasioni. Probabilmente fu questa visita che fornì l'ispirazione per la scrittura del valzer "Frühlingsstimmen".
Successivamente il valzer venne arrangiato da Johann in versione solamente orchestrale e fu eseguito in questa forma, oggi celeberrima, da Eduard Strauß durante uno dei suoi concerti nel Musikverein nel 1883.
Durante il Concerto di Capodanno del 1987, Herbert Von Karajan, inserì nel programma il valzer "Frühlingsstimmen" eseguendolo nella versione vocale originale con il soprano Kathleen Battle.

Font : Wikipedia